Temi caldi chiudere

Incendio nel Beneventano, scuole chiuse. Allarme dei sindaci: restate in casa

Le raccomandazioni dell’amministrazione comunale di Airola, nella provincia di Benevento, interessata da un incendio di enormi proporzioni che sta...
13 Ottobre 2021

Le raccomandazioni dell’amministrazione comunale di Airola, nella provincia di Benevento, interessata da un incendio di enormi proporzioni che sta interessando il deposito di una fabbrica di materiali plastiche. “Chiudete le finestre. Abbandonate le case, se investite dalla traiettoria del fumo”. Domani, giovedì 14 ottobre, le scuole resteranno chiuse.

684 CONDIVISIONI

È di proporzioni vastissime l'incendio che sta interessando un deposito della Sapa, azienda che produce materiali plastiche, ad Airola, nella provincia di Benevento. Così come è spaventosa la nuvola di fumo, denso e scurissimo, che si sta sollevando e che ha coperto gran parte del circondario, e non solo, che è arrivata anche nel Napoletano ed è visibile da chilometri di distanza. E così, per tutelare le cittadinanza, il sindaco di Airola, Vincenzo Falzarano – eletto lo scorso 3 e 4 ottobre – insieme a tutta l'amministrazione comunale, ha lanciato un appello affinché i cittadini si chiudano in casa per non respirare il fumo o, di contro, addirittura abbandonino le proprie abitazioni se troppo invase dalla nuvola e dall'odore insopportabile che si stanno levando dal rogo. "Chiudete le finestre – si legge sui profili social del Comune di Airola -. Abbandonate le case, se investite dalla traiettoria del fumo". Anche il sindaco della vicina Roccarainola ha lanciato un appello a rimanere in casa.

Scuole chiuse ad Airola

Intanto, è stato anticipato, in una nota, che domani, giovedì 14 ottobre, le scuole ad Airola, di ogni ordine e grado, rimarranno chiuse proprio a causa dell'incendio. "Nella giornata di domani, Giovedì 14 Ottobre 2021, tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale di Airola resteranno chiuse" si legge. Nelle prossime ore arriverà anche un'apposita ordinanza del sindaco Vincenzo Falzarano.

Poco si sa, per il momento, sulla natura e sulle cause del rogo. Sul posto sono intervenute numerose squadre dei vigili del fuoco, che si stanno adoperando per domare le fiamme e cercare di ridurre la nuvola di fumo, come detto spaventosamente alta e densa. Il fumo e il suo odore acre, oltre che nel Sannio, sono arrivati anche nel Napoletano, dapprima nel Nolano, zona che in linea d'aria è maggiormente vicina al rogo, e adesso stanno arrivando anche nel capoluogo campano, soprattutto nella zona collinare del Vomero, dove si comincia ad avvertire l'odore acre della plastica che brucia. Saranno le analisi eseguite a rogo estinto ad indicare i livelli di tossicità che si sono sprigionati nell'aria.

Leggi anche

Incendio nel Beneventano, brucia fabbrica di plastica: impressionante nube di fumo nero

684 CONDIVISIONI

Simili scatti
Scatti più popolari di questa settimana