Temi caldi chiudere

Gaffe di Memo Remigi, il cantante dà per morto Gianni Bella

A Oggi è un altro giorno, Memo Remigi suona Montagne verdi e incorre in una clamorosa inesattezza: “Gianni Bella non c’è più”

Nella puntata di Oggi è un altro giorno di lunedì 14 giugno, Memo Remigi è incorso in una gaffe imbarazzante, in cui ha dato per deceduto Gianni Bella. In realtà il musicista e compositore è vivo, lontano dalle scene ma ancora attivo, da quando fu vittima di un ictus. Manco a dirlo, il clamoroso sbaglio è diventato virale e ha suscitato diversi commenti social.

La gaffe di Memo Remigi, Serena Bortone lo corregge

Nella puntata in questione, Serena Bortone ha ospitato Anna Falchi, prossima conduttrice de I fatti vostri. Al suo fianco, è apparso anche il fratello Sauro, in una rara apparizione pubblica. Memo Remigi, volto fisso del programma che si occupa dell'accompagnamento musicale, ha voluto rendere loro omaggio citando un'altra coppia di fratelli e suonando Montagne Verdi: "Gianni Bella e Marcella. Purtroppo Gianni non c'è più, ma ha scritto delle canzoni fantastiche". Dopo l'esecuzione del brano, con la voce di Jessica Morlacchi, la Bortone è intervenuta a precisare: "A Gianni Bella gli abbiamo allungato la vita, perché è vivo. Va bene così".

Gianni Bella vittima di un ictus nel 2010, come sta oggi

Tra i più importanti autori della canzone italiana, protagonista di un sodalizio lunghissimo con la sorella Marcella Bella, il cantante ha lavorato attivamente sino alla fine degli anni 2000. Il 15 gennaio 2010 Gianni Bella è stato colpito da un ictus ed è stato in ospedale sette mesi. Ha avuto un notevole recupero negli anni ed è tornato a camminare e a riprendere l'uso del braccio, pur faticando ancora a parlare. Ha anche ricominciato a scrivere canzoni: "Ora ama vivere in Sicilia. Gianni è un uomo con una grande dignità e non ci fa pesare nulla", raccontò Marcella a Verissimo. Insomma, l'uscita di Remigi è stata infelice, anche se non è certo la prima gaffe di questo tipo in tv. Di recente Barbara D'Urso ha fatto gli auguri a Little Tony (semplicemente perché per un secondo ha confuso il suo nome con quello di Tony Renis) e anni fa Paolo Limiti chiese a Enzo Cannavale se vedeva ancora Bombolo, ignorando che il caratterista fosse morto da anni.

Simili scatti
Scatti più popolari di questa settimana