Temi caldi chiudere

Kharkiv, ecco perché è un obiettivo chiave di Putin: dalla lingua russa alla (inattesa) resistenza di Kiev

Kharkiv, la seconda città dell'Ucraina già teatro di pesanti bombardamenti nei giorni scorsi, si ritrova nuovamente sotto le bombe. La Bbc riferisce che secondo il comando operativo...

Kharkiv, la seconda città dell'Ucraina già teatro di pesanti bombardamenti nei giorni scorsi, si ritrova nuovamente sotto le bombe. La Bbc riferisce che secondo il comando operativo ucraino l'obiettivo del raid missilistico russo era la sede del governo regionale, perché l'obiettivo era uccidere il governatore e la squadra che con lui guida la difesa della città. La deflagrazione talmente potente da fare danni anche a palazzi lontani decine di metri dalla sede governativa. L'area deserta, i residenti erano stati allertati da sirene prima dell'attacco. Ma secondo il governo regionale la città ha retto. Perché la Russia ha deciso di intensificare i suoi attacchi su Kharkiv? Un cambio di strategia, soprattutto nella tipologia dei bombardamenti (ieri da Kiev hanno denunciato, con testimonianze video, "bombardamenti a grappolo" vietati dalla convenzione di Olso), dettato anche dalla resistenza di Kiev, inattesa da Mosca. 

Kharkiv sotto attacco

Per gli ucraini, Kharkiv è una città nota per la poesia, l'arte, il commercio, l'industria, le scoperte scientifiche. Ora è un perno chiave nella lotta per il futuro dell'Ucraina. A soli 40 chilometri dal confine russo, è la seconda città più grande del Paese e sin dai primi giorni ha affrontato feroci battaglie. Le forze russe hanno preso brevemente il controllo della città domenica per poi essere respinte dalla resistenza ucraina. Mosca però non ha abbandonato il suo assalto aumentando la portata negli attacchi nella città diventata centrale per l'avanzata oltre l'Est. «La campagna militare russa si basava sulla speranza che avrebbero potuto ottenere un successo rapido e che non avrebbero affrontato una forte difesa», ha affermato Michael Kofman, direttore di Russia Studies presso CNA, un'organizzazione di ricerca e analisi senza scopo di lucro con sede in Virginia. Al contrario, ha aggiunto, «la parte orientale dell'Ucraina bloccando l'espansione del fronte ad altre zone». In queste ore Kharkiv si è quindi trasformata nell'ancora che tiene ancora in piedi il fronte orientale.

Obiettivo chiave

Kharkiv è stata a lungo considerata un obiettivo chiave in vista dell'invasione russa, poiché Mosca ha ammassato forze in un'area di sosta a Belgorod, a soli 90 minuti a nord-est della città. Nel mettere gli occhi sulla città, il Cremlino ha creduto che avrebbe affrontato meno resistenza a causa della popolazione prevalentemente di lingua russa della città che si presumeva fosse più in sintonia con Mosca. Molti a Kharkiv hanno famiglia o fanno affari appena oltre il confine. 

Il bombardamento

La città ucraina di Kharkiv è nuovamente sotto attacco questa mattina, riferiscono media locali. Immagini televisive, rilanciate sui social media, hanno mostrato una forte esplosione dopo quello che potrebbe essere un missile o una bomba detonata presso un edificio che la testata 'Kyiv Independent' identifica come la sede del governo regionale. «Lanciare un razzo nella piazza centrale di Kharkiv è stata una vera e propria azione terroristica. Così, la Russia è diventata uno stato terrorista. Nessuno perdonerà. Nessuno dimenticherà». Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un nuovo videomessaggio. Secondo quanto ha riferito la Bbc il comando operativo ucraino ha confermato l'attacco di questa mattina da parte delle forze russe con un missile lanciato contro la sede del governo regionale a Kharkiv, seconda città dell'Ucraina. Secondo Kiev l'obiettivo era uccidere il governatore di Kharkiv e la squadra che con lui guida la difesa della città. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Simili scatti
Scatti più popolari di questa settimana