Temi caldi chiudere

Fiume di fango a Monteforte Irpino: danni e paura in vista dell'allerta meteo di domani

A Monteforte Irpino si contano i danni dopo il fiume di fango e detriti che ha travolto il centro storico cittadino
9 Agosto 2022

A Monteforte Irpino si contano i danni dopo il fiume di fango e detriti che ha travolto il centro storico cittadino. Ma scatta l’allarme per domani: previste nuove forti piogge.

123 CONDIVISIONI

I danni a Monteforte Irpino dopo il fiume di fango. Foto / Fanpage.it

I danni a Monteforte Irpino dopo il fiume di fango. Foto / Fanpage.it

Il fiume di fango è passato, ma a Monteforte Irpino è ora il momento della conta dei danni. Non ci sono stati feriti, ma il territorio è provato. Appena due anni fa ci fu un episodio analogo, con una vera e propria alluvione che travolse il centro storico e arrivò fino alla parte bassa della città. Stavolta il fiume di fango, pur arrivando nella parte bassa del paese, ha coinvolto soprattutto la zona del centro storico alle spalle di piazza Umberto I, allagando i vicoli limitrofi e trascinando con sé diverse macchine. Situazione complicata anche su via San Giovanni, diventata completamente un fiume a punto tale da distruggere anche l'asfalto in più punti.

I vigili del fuoco: "Situazione difficile anche nelle prossime ore"

"Siamo passati da un caldo torrido che ha interessato tutta la provincia in questa mattinata, con incendi in varie zone, ai forti nubifragi di oggi pomeriggio, che hanno colpito soprattutto Monteforte Irpino, Mercogliano e Atripalda": a Fanpage.it parla il caporeparto dei vigili del fuoco di Avellino, Pellegrino Iandolo, impegnato con i pompieri irpini allo sgombero e alla messa in sicurezza della zona. "Qui a Monteforte Irpino abbiamo avuto delle auto che sono state trascinate via dal fango e persone rimaste bloccate ai piani superiori. Siamo riusciti a metterli in salvo e ora stiamo procedendo allo svuotamento degli scantinati allagati. Sta arrivando anche personale dai comandi di Foggia e Frosinone per dare man forte nella notte". E ora cresce l'allarme per l'allerta meteo prevista anche per domani: "Sono previste altre piogge, la situazione è difficile. Speriamo bene".

La rabbia dei residenti: "In due anni non è cambiato niente"

"Fortunatamente sembrerebbe solo sporcizia", spiega a Fanpage.it la titolare del ristorante A Malafemmena, che si trova proprio in piazza Umberto I, "ora però faremo tutti i controlli e speriamo di poter riaprire in fretta, perché dobbiamo lavorare. Speriamo si recuperi presto, perché al di là dei danni, c'è da lavorare". In tanti che in zona hanno attività commerciali sono alle prese ora con la quantificazione dei danni. Bar, ristoranti, la vicina Farmacia: in tanti hanno rivissuto l'incubo di due anni fa, quando la colata di fango fece danni ingenti. "Qui accadono sempre queste cose, e come a settembre 2020 ogni volta si dice che verranno fatti lavori al vallone (quello "Iemale", ndr) per evitare che si ripeta", spiega invece un residente, "e invece siamo sempre punto e da capo. Se non si interviene energicamente, il problema si ripresenterà ancora ancora in futuro".

Leggi anche

Violenta la figlia minorenne degli amici per 3 anni: arrestato un uomo di 42 anni
La Regione invia la Protezione Civile

La Regione Campania intanto ha fatto sapere che "sono impegnati 70 volontari, con mezzi speciali,  12 idrovore, torri faro". La Protezione civile della Regione Campania, inoltre, "si tiene in stretto contatto con la Prefettura di Avellino e le autorità locali. Il sindaco ha attivato il Centro Operativo Comunale, pronti a intervenire anche Sma Campania e Comunità Montana. Il direttore generale della Protezione Civile regionale, Italo Giulivo, tiene costantemente informato il presidente De Luca che segue l’evolversi della situazione".

Questo invece il commento di Vincenzo De Luca, arrivato in tarda serata:

Ho sentito il sindaco di Monteforte Irpino per gli aggiornamenti sulla situazione verificatasi a seguito dei violenti temporali del pomeriggio. Apprezzamento è stato espresso per il tempestivo intervento della Protezione Civile, dei volontari, di Sma e Comunità Montana. Si continua a lavorare. Nelle prossime ore, non appena risolta l'emergenza, concorderemo gli interventi necessari che la Regione è pronta a mettere in campo.

Immagini a cura di Carmine Benincasa, testi a cura di Giuseppe Cozzolino / Fanpage.it

123 CONDIVISIONI

Simili scatti
Scatti più popolari di questa settimana